Cavalcare in Sardegna

Che cosa c’è di più bello che scoprire un’isola selvaggia e romantica a cavallo di un nobile animale ed esplorare luoghi tra la macchia e gli scogli, tra la spuma del mare e i campi di fiori, che non sono raggiungibili in macchina? Lo scalpitio degli zoccoli, il respiro affannato dell’animale, una leggera brezza che sa di sale, il profumo dei fiori e dei prati e insieme a ciò un gruppo di persone in meditazione che si gode questo momento.

   
 
Cavalcare in Sardegna non è solo per cavallerizzi provetti bensì, grazie ai cavalli docili e sicuri dei loro passi, è anche appropriato per i principianti. Dopo qualche ora di lezione base al maneggio, il nuovo amico del cavallo è così sicuro in sella da poterlo guidare. Anche al trotto o al leggero galoppo non scivola dalla sella ed è già pronto a lasciarlo andare  per una breve cavalcata nei luoghi circostanti.

   

I cavalli sardi di regola sono ben addestrati ed educati, straordinariamente volenterosi e amichevolmente ben disposti nei confronti del  cavaliere. Sotto la guida di un istruttore esperto e conoscitore del luogo, vengono organizzate gite di varia durata in piccoli gruppi omogenei, attraverso scorci di paesaggi incantevoli. Così chi ama cavalcare scopre in groppa al suo cavallo un pezzo di “gioia di questa Terra”, come soltanto in Sardegna è possibile.